Ti trovi qui: Home > Argomenti comunali > Antimafia e anticorruzione > Commissione antimafia subito e con scopi ben precisi!

Commissione antimafia subito e con scopi ben precisi!



Aiutaci a condividere:

White-ListDurante l’ultimo Consiglio Comunale, erano presenti nell’ordine del giorno due mozioni relative all’istituzione della commissione antimafia. La prima, presentata dai gruppi di maggioranza, chiedeva di rendere permanente la commissione antimafia (come le altre commissioni: urbanistica, socio culturale e finanziaria); la seconda, presentata da noi, chiedeva di istituirla entro 30 giorni.

 

Qual è la differenza tra le due?

Nel primo caso sono richiesti tempi molto lunghi. Infatti, è necessario modificare il regolamento del Consiglio Comunale e delle Commissioni, un iter che è già partito a novembre 2015 per revisionare organicamente tutto il Regolamento e che si concluderà tra mesi; quindi anche la commissione antimafia sarebbe arrivata tra molto tempo. La nostra mozione chiedeva invece di istituirla immediatamente senza aspettare che si concluda l’iter di revisione del Regolamento del Consiglio Comunale. Chiaramente concordiamo assolutamente sul fatto che essa debba diventare permanente: in questo modo anche nelle future amministrazioni essa verrà obbligatoriamente costituita come tutte le altre commissioni; ma non si può perdere altro tempo, sono passati già più di 8 mesi dalle elezioni e Bollate ancora non ha una commissione antimafia! Siamo quindi riusciti a raggiungere un accordo con la maggioranza: alla loro mozione è stata aggiunta la richiesta di istituzione della commissione entro 30 giorni, in attesa che diventi permanente. Inoltre, abbiamo ottenuto l’impegno della maggioranza a discutere preventivamente tutti insieme quali saranno i compiti della commissione. Abbiamo poi ritirato la nostra mozione: senza un accordo di questo tipo la nostra mozione sarebbe stata bocciata e non ci sarebbe stato l’obbligo di istituire la commissione entro 30 giorni.

Adesso arriva la parte più delicata: di cosa si occuperà la commissione? Quali compiti dovrà avere affinché non sia un organo vuoto ma al contrario, sia uno strumento utile per tutta la città? Noi siamo convinti che occorre approfondire quanto accaduto in città negli anni passati e che quindi una commissione antimafia, oltre a studiare e analizzare appalti, delibere, contratti di oggi,  debba avere anche l’obiettivo di approfondire e verificare tutti gli aspetti politici e sociali che non ha spiegato la magistratura, coinvolgendo i cittadini nella condivisione delle informazioni, al fine di sensibilizzarli nel riconoscere “i metodi mafiosi” e rendendoli consapevoli nelle scelte e nei processi che possono prevenire e indebolire le organizzazioni malavitose. Spingeremo per fare luce su fatti, collusioni e silenzi.  Pensiamo che per ripartire in trasparenza e legalità nell’azione politica sia indispensabile fare luce sull’accaduto: solo così sarà possibile riconoscere e prevenire i tentativi di contaminazione delle organizzazioni mafiose.
Vogliamo una commissione che non abbia paura di fare ciò per cui è stata istituita!

 

Aiutaci a condividere:

Commenti chiusi.

Scroll To Top